portale istituzionaleportale istituzionale
bibliomediatecabibliomediateca
spinetta ottavina
Paesi Bassi, 1623
A.W.H.
inv. n. 90
spinetta "ottavina", A.H.W., inv. n. 90
All'interno della cassa di questo piccolo strumento, lungo il perimetro laterale, si trova la scritta a tempera "OMNIA / DAT DOMINUS NON HABEAT ERGO / MINUS 1623". Inoltre sul listello che copre i salterelli, ricoperto di vernice verde, si trova un'altra scritta con i medesimi caratteri di quelli precedenti "SIC TRANSIT GLORIA MUNDI A. W. H.".

Prima delle distruzioni belliche, a Berlino era conservata un'altra spinetta ottavina - sempre in stile fiammingo - contrassegnata da analoga scritta. Il coperchio dell'esemplare appartenente alla collezione dell'Accademia č decorato in "arte povera" mediante due stampe affiancate colorate a mano.
La tastiera ha 41 tasti ed č estesa da Do1 a La4, č priva del Sol#4 e presenta la prima ottava "corta". In uno dei due cassettini sottostanti si conserva ancora una chiave di accordatura di foggia antica, unitamente a resti di corde di ottone e di acciaio. I salterelli sono numerati a penna, con zavorra di piombo e rastremati alla base. La lunghezza della porzione vibrante della corda corrispondente a Do4 č pari a 141 mm. Il somiere č disposto sul lato destro della cassa; le caviglie di accordatura ivi infisse - come al solito a quei tempi prive di fori per l'inserzione delle corde - sono ordinate in due file parallele a detto lato. La tavola armonica č in unico piano di abete, con decorazioni floreali e irrigidita da tre catene sottostanti.
menu
santacecilia.it
www.santacecilia.it
bibliomediateca.santacecilia.it
partner
IBM   Arcus   Note in archivio
© 2010 ANSC . tutti i diritti sono riservati Tutti i diritti riservati. CREDITS . policy del sito